Contatti

Contatti internazionali

Descrizione del funzionamento

Il trasformatore deve essere dotato di un dispositivo di regolazione per poter assicurare una tensione costante in presenza di carichi differenti nella rete. A tale scopo il regolatore di tensione TAPCON® misura costantemente il valore di tensione e lo confronta con il valore nominale impostato. Se il valore attuale si trova per un tempo di ritardo definito al di fuori della larghezza di banda definita, un comando di commutazione viene inviato al commutatore sotto carico che, con una commutazione adeguata, regola il comportamento dell'avvolgimento del trasformatore, riportando la tensione nella larghezza di banda richiesta. In caso di superamento dei limiti di sotto e sovratensione viene inviato un comando di commutazione, senza attendere lo scadere del tempo di ritardo.

 

 

 


Il trasferimento di energia attraverso linee elettriche è sempre abbinato a perdite di potenza. Perdite di tensione ohmica e induttiva lungo la linea comportano un abbassamento della tensione sull'utilizzatore. Per mantenere la tensione sull'utilizzatore al livello desiderato, il regolatore di tensione TAPCON®, tenendo conto delle impedenze di linea e della corrente di carico attuale, aumenta la tensione sul trasformatore portandola al valore necessario. Ciò consente di mantenere costante e al livello desiderato la tensione sull'utilizzatore.


Limit Volt è un apparecchio di monitoraggio separato che assicura un funzionamento senza guasti del regolatore di tensione. Il Limit Volt verifica costantemente se la tensione si trova al di fuori del limite di sotto o sovratensione e, in caso di guasto, blocca i comandi di manovra al commutatore sotto carico. Si ottiene così un maggior grado di sicurezza per la fornitura costante di tensione.

Con i regolatori di tensione TAPCON® è possibile far funzionare in parallelo fino a 16 trasformatori con la stessa classe di potenza. A tale scopo un TAPCON® è installato su ogni trasformatore collegato in parallelo. La comunicazione tra i regolatori avviene tramite una connessione CAN-bus. Due principi possono essere applicati durante il funzionamento in parallelo. Il primo è quello del funzionamento sincrono con trasformatori aventi le stesse grandezze di potenza. In questo caso un regolatore di tensione viene designato come regolatore di riferimento (master) a cui si adeguano i regolatori funzionanti in parallelo (follower) in caso di cambiamento della posizione di servizio. Il secondo principio è quello della minimizzazione di corrente reattiva di circolazione. In questo caso non si misura solo la tensione, bensì anche la corrente reattiva di ogni trasformatore per confrontarla poi con la corrente di carico. Con una commutazione appropriata del relativo commutatore sotto carico si minimizza la corrente reattiva di circolazione e i trasformatori funzionano in parallelo. Con l'ultimo metodo è possibile far funzionare in parallelo trasformatori con classi di potenza comparabili.
Per il funzionamento in parallelo dei trasformatori si consiglia di rispettare le seguenti condizioni di validità generale:

  • tensioni nominali massime uguali
  • rapporto di potenza trasformatori (<3:1)
  • scarto massimo delle tensioni di corto circuito (UK) dei trasformatori funzionanti in parallelo ≤10 %
  • numero di gruppi di commutazione uguale

 

 

 

 

Con questa funzione il regolatore di tensione TAPCON® rileva la topologia dell'impianto di commutazione con i vostri sezionatori e interruttori di potenza. Riconosce anche i trasformatori collegati in parallelo senza che sia necessario un apparecchio supplementare. Il TAPCON® è così in grado di adottare la configurazione di un impianto di commutazione e di adeguare il comportamento di regolazione all'attuale stato di commutazione dell'impianto. Nell'ambito della funzione topologica uno dei TAPCON interessati non assume solo la regolazione del relativo trasformatore, bensì anche il comando del funzionamento in parallelo degli altri regolatori di tensione TAPCON. Per la funzione topologica sono disponibili, a scelta, i metodi di funzionamento sincrono e la minimizzazione di corrente reattiva di circolazione.

 

Nel monitoraggio incrociato la funzione di regolazione e la funzione di monitoraggio (p.es. del Limit Volt) sono integrate in un apparecchio per un ulteriore regolatore di tensione TAPCON. Oltre a svolgere la regolazione del trasformatore assegnato, due regolatori di tensione TAPCON controllano tra loro, mediante un secondo circuito di misura, il rispettivo mantenimento dei valori limite di tensione. Inoltre, entrambi i regolatori di tensione TAPCON comunicano tra loro tramite una connessione CAN-bus.


Per funzionamento in parallelo di banco si intende la regolazione di un cosiddetto banco di trasformatori consistente in tre trasformatori monofase con tre comandi a motore e commutatori sotto carico separati. Con questa applicazione è quindi sufficiente un solo regolatore di tensione TAPCON® per assicurare il comando dei tre comandi a motore. La regolazione della tensione di carico di un banco di trasformatori avviene nello stesso modo descritto per la regolazione di tensione.

 

 

I regolatori di tensione TAPCON® sono in grado di eseguire la regolazione di trasformatori a tre avvolgimenti (un avvolgimento di sovratensione, due avvolgimenti di sottotensione). Per tale compito è necessario un set di parametri di regolazione per ogni avvolgimento secondario. In esercizio viene sempre regolata la tensione dell'avvolgimento secondario in cui fluisce la corrente maggiore. Contemporaneamente viene tenuta sotto controllo la sottotensione o la sovratensione del secondo avvolgimento secondario.

 

 

 

A seconda delle esigenze del cliente è possibile attuare le funzioni di regolazione specifiche per il cliente. Non vi sono quasi limiti alla loro complessità. Un esempio è rappresentato da un progetto di regolazione di un variatore di fase già realizzato che prevede la regolazione della distribuzione della potenza richiesta con un TAPCON® 260.