Compensazione di sbilanciamenti di rete

    Gli sbilanciamenti della rete sono causati sia da utilizzatori monofase che da utilizzatori bifase (forni a induzione, saldatrici, fusione del quarzo).

    Con la stessa potenza attiva, il carico di corrente dei mezzi d'esercizio causato da un carico monofase è nettamente superiore rispetto a un carico di corrente causato da un carico simmetrico; i trasformatori e le linee possono essere pertanto caricati solo con una parte della potenza nominale.
    Le conseguenze degli sbilanciamenti di rete sono, tra l'altro, dispositivi di comando e regolazione meno efficaci, carico non omogeneo del trasformatore (perdite, rumorosità), funzionamento non omogeneo dei motori (perdite, usura) e costi per la potenza reattiva. Gli sbilanciamenti di rete sono una violazione agli obblighi delle aziende di approvvigionamento elettrico.

    Cause                

    • Utilizzatori monofase o bifase nella rete dovuti alle condizioni del circuito (saldatrici a rilievo, forni di colata a pressione elettrici a crogiuolo a frequenza di rete)
    • Carichi asimmetrici di breve durata dovuti alla tecnologia (forni ad arco)

    Effetti

    • Asimmetria della tensione inversa troppo elevata (> 2 %)
    • Statori riscaldati in motori trifase

    Soluzione:

    Per risolvere gli sbilanciamenti della rete si può adottare un bilanciamento dinamico (trasformata di Steinmetz) oppure un sistema a filtri attivi della potenza di rete per la compensazione della potenza reattiva.